giovedì 5 dicembre 2013

Rolling Stones Sweet Summer Sun il film


Sweet Summer Sun, il cofanetto del concerto dei Rolling Stones ad Hyde Park 1013, contiene quattro dischetti. Due sono CD, di cui già si è detto. Uno è un Blue Ray, che non ho modo di leggere. Il quarto è un DVD, naturalmente con il film del concerto. Non l’ho guardato subito, come sempre si fa con la parte video dei dischi che acquistiamo. Però quando alla fine l’ho fatto sono rimasto sorpreso. Il film è girato in una maniera superba, quasi incredibile. Lo spazio aperto di Hyde Park e la folla a perdita d’occhio si prestavano, la bella giornata di sole pure, ma le riprese sono comunque mozzafiato, ed il montaggio piuccheperfetto… Sembra proprio di esserci dentro, nello show.
Vederlo è più divertente che ascoltarlo. Gli Stones sono di buon umore, sorridenti e simpatici, il pubblico in estasi. Insomma, ne vale la pena. Jagger sembra un modello ad una sfilata di moda, si cambia una mezza dozzina di volte durante show. L’highlight è costituito dall’intermezzo solista di Keith Richards, che accompagnato da Ron Wood alla slide fa You Got The Silver acustica ed Happy elettrica. E per un momento lo show da vintage si fa rock. Molto rock. Non so davvero perché non trovi il coraggio di suonare di nuovo da solo...
L’altro highlight è costituito dall’arrivo di Mick Taylor, l’unico stone su sui il tempo abbia fatto il suo effetto. L’unico stone grasso. Vederlo suonare nella lunga Midnight Rambler è un piacere, come è un piacere osservare le smorfie da calciatore di Keif, che con tutta evidenza si trova più a suo agio con Ron, il buono.
Un film da vedere senz’altro.