Massimo Bubola Live in Castiglione


È uscito in sordina il film di Massimo Bubola (il miglior cantante rock italiano) e della sua Eccher Band in concerto a Castiglione delle Stiviere, registrato live il 13 novembre 2009. Come ho raccontato in un altro post, io c’ero.
Il DVD testimonia il mio racconto: “già dall’inizio la serata si preannuncia indimenticabile: la Eccher Band è in piena forma. Come i Magnifici Sette (ben quattro chitarre, la corista, basso e batteria) prendono posto sul palco esplode con La Lunga Ballata dei Luminosi Giorni un suono assolutamente perfetto e potente. Massimo Bubola ha trovato la quadratura del cerchio del Rock Italiano: la sua band non ha nulla da invidiare ai grandi rocker di oltreoceano, gli arrangiamenti non sono mai stati così coinvolgenti, né le canzoni così belle, tanto che paiono nuove di zecca. La band è anche bella da vedere, più degli altri Erika Ardemagni, splendida nel vestito sud americano, ed Enrico Mantovani, che quando imbraccia il mandolino pare un gaucho argentino. La prima parte del concerto è assolutamente Rock & Roll ed è un piacere totale, tanto da ascoltare quanto da guardare. Non ho preso nota della scaletta, per cui vado a spanne nei ricordi, ma la sequenza della Lunga Ballata, Fiume Sand Creek, Corvi, Sto Solo Sanguinando, Marabel (quest’ultima grandissima, lo zenith dello show) è una scala reale. Sono senza fiato. Tanto che quando Massimo dopo Quello Che Non Ho lascia la Fender per la chitarra acustica provo un piccolo dispiacere”.

Il DVD seleziona 21 canzoni fra le più belle suonate quella sera, tutte nell’arrangiamento migliore di sempre, comprese le ballate (Dolce Erica e Capelli Rossi) il siparietto tex mex dedicatto a Garibaldi (Camicie Rosse e Uruguay), il Messico & Nuvole di Senza Famiglia e Encantato Signorina fino all’immancabile Il Cielo d’Irlanda. Immagino che le canzoni usciranno anche in formato CD: questa volta non avrete una scusa per mancare l’appuntamento con il Dylan della musica italiana.

PS: la produzione è perfetta, così come il video e la registrazione sonora. Un unico appunto: perché registrare il concerto in quella bomboniera del Teatro Sociale di Castiglione se poi non lo si riprende mai? Così come non viene mai ripreso il pubblico. Martin (Scorsese) non lo avrebbe fatto.

track list:

la ballata dei luminosi giorni
fiume sand creek
corvi
marabel
quello che non ho
dolce erica
capelli rossi
la sposa del diavolo
ma non ho te
rosso su verde
puoi uccidermi
dostoevskij
niente passa invano
eurialo e niso
camicie rosse
uruguay
blues di re teodorico
doppio lungo addio
senza famiglia
encantado signorina
il cielo d'irlanda

la band

massimo bubola - voce, chitarre, armonica
erika ardemagni - voce
enrico mantovani - chitarre, steel, dobro, mandolino, cori
simone chivilò - chitarre, cori
roberto ortolàn - chitarre, cori
alessandro formenti - basso, cori
moreno marchesìn - drums
daniele moretto - tromba, flicorno
daniele comoglio - sax tenore


Leggi ancora su Massimo Bubola: “Ci vuole un vino di fibra straordinaria per dare il meglio dopo i cinquant’anni. Come Bruce Springsteen con le Seeger Sessions (55 anni) o Dylan con Modern Times (65). Oppure Massimo Bubola, 54 anni, fibra veronese, tanta poesia e tanta musica”. (continua)

Post più popolari