Texas Tears 1985


Il 1985 è stata un grande anno per me: il mio primo lavoro (e a tutt’oggi purtroppo il più divertente), in una Milano che era bella, un’auto diesel, il primo amore. Ricordo anche una memorabile nevicata e un grande show di Bruce Springsteen + E Street Band a San Siro.
Il Mucchio Selvaggio mi stava un po’ stretto. Presi allora macchina la macchina da scrivere e con il copia e incolla (forbici e coccoina) misi assieme una fanzine di 18 pagine, la fotocopiai in qualche centinaio di copie e la distribuii per i negozi di musica lungo la Via Emilia…
La fanzine si chiamava Texas Tears, sottotitolo “il rock rurale ed il rock romantico”. Le copie andarono tutte vendute e non smisi di fotocopiare fino a che gli articoli non divennero troppo vecchi. Non sarebbe mai uscito un numero due, ma anni dopo, giunta l'era di internet, Texas Tears sarebbe diventato il nome di un sito web, infine trasformato in blog con il nuovo titolo di Blue Bottazzi BEAT.
Ho dei grandi ricordi e dei grandi rimpianto legati a quelle fotocopie consumate. L’originale è andato perduto da tempo, ma ritrovata una copia mi è piaciuto scannerizzarla e riproporla come pdf, scaricabile e distribuibile liberamente (se esiste ancora qualcuno al mondo interessato ad una fanza dell’85. Modernariato, n’est pas? In ogni caso si tratta di un pdf di 273 Mbyte)

"Bene, questo numero uno di Texas Tears, fanzine di rock rurale e rock romantico, è stato distribuito in alcuni negozi di dischi nel lontano novembre '85, ed ancora nel nuovo anno riceviamo richieste su richieste. Un risultato che lusinga la nostra firma e testimonia una volta di più come il rock'n'roll, quello vero e senza compromessi, quello che nasce dal cuore per parlare al cuore, non morirà mai. Texas Tears come fanzine è nata con lo spirito di un souvenir, un feticcio rock sotto forma di un numero unico. Ma bisogna confessare che ogni volta che si riceve una nuova richiesta ci si ritrova ad accarezzare l'idea di renderla periodica. Vi incito a scrivere, a dare il vostro parere, i vostri consigli e suggerimenti, ed alla fine vedremo se varrà la pena nel corso di questo 1986, di proseguire su questa strada. … Chiudiamo con la classifica dei favoriti dell'85. Niente di troppo serio: sono solo consigli d'ascolto per ottimi lavori che non dovrebbero passare inascoltati. Per noi Del Fuegos è l'album dell'anno. E per voi?

TEXAS TEARS 1985 MAGNIFICENT 13 L.P.
====================================
DEL FUEGOS : Boston Mass. (Slash)
JASON & THE SCORCHERS : Lost & Found (Emi America)
JOHN FOGERTY : Centerfield (Warner Bros)
BIG DADDY : Big Daddy/Meanwhile... (Rhino)
TOM WAITS : Rain Dogs (Island)
TOM PETTY : Plantations Live! (MCA)
MARSHALL CRENSHAW : Downtown (Warner Bros)
THE BLASTERS : Hard Line (Slash)
LONE JUSTICE : Lone Justice (Geffen)
JOHN CAFFERTY & BEAVER BROWN : Though All Over (Scotti Bros)
JOHN COUGAR MELLENCAMP : Scarecrow (Mercury)
BEAT FARMERS : Tales From The New West (Rhino)
NILS LOFGREN : Flip (Towerbell)

(last tears 1986)"


Potete scaricare il pdf di Texas Tears 1985 dal server di DropBox oppure mobileMe


Post più popolari