Mudcrutch > Extend Play Live


Un amico mi ha chiesto: "cos'è tutto questo entusiasmo attorno ai Mudcrutch?"
Dunque dunque... I Mudcrutch (nome impossibile) sono una band sudista di Gainsville, Florida, insieme dagli anni settanta, noti per aver dato le origini ad uno dei più grandi set del rock & roll: Tom Petty & The Heartbreakers. Tom Petty e i suoi spezzacuori sono stati probabilmente, di tutte le band di terza generazione (quella dei rocker esorditi in epoca new wave), forse l'unica a portarsi al livello dei classici, Byrds , CCR...
Dopo un periodo di rock furibondo documentato sui dischi per la MCA, dal 1994 i ragazzi firmano per la Warner Bros, mettendo assieme un poker di registrazioni dove assieme ad un suono elegante, di gran classe e con ancora qualche ottima canzone, comincia a filtrare un po' di noia, o comunque viene persa la sacra energia degli inizi. La cosa è evidente anche nelle registrazioni dal vivo degli ultimi dieci anni, con la rimarchevole eccezione dello show del trentesimo anniversario a Gainsville, Florida,  documentato in calce al film di Peter Bogdanovich Runnin' Down A Dream.

Questa perdita di entusiasmo deve essere stata evidente anche agli Heartbreaker se Petty, Mike Campbell e Bentmont Tench nel 2007 si prendono una vacanza per riunirsi con gli altri due membri originali della vecchia band e registrare quello che sarebbe diventato l'anno seguente il disco in studio dei Mudcrutch. Disco divertente e delle radici, ma anche un po' plasticoso, tanto da non essere finito nella lista dei miei preferiti dell'anno.

A differenza di questo EP dal vivo di sole quattro canzoni dove i cinque girano come una perfetta macchina musicale.
Certo, il nome è ben più brutto di Heartbreakers, ed è anche difficile digerire che Tom Petty suoni il basso anziché la sua Rickenbaker 12 corde (ma ho pensato a Ricky Danko e la cosa è andata a posto); inoltre il prezzo di questo disco è una vera fregatura -- costa come un CD vero mentre contiene solo quattro canzoni. Ma che canzoni!

The Wrong Thing To Do avrei giurato che provenisse dal disco d'esordio degli Heartbreakers, ed invece ho dovuto constatare che era proprio sull'album dei Mudcrutch.
Più o meno lo stesso per Bootleg Flyer.
Crystal River dura quindici minuti, è decisamente meglio della versione in studio e riporta alla mente i dieci minuti di Dog On The Run sul Official Live 'leg del 1977.
Chiude una versione molto sixty di High School Confidential di Jerry Lee Lewis.
Rock & Roll allo stato puro. Ora dateci un disco intero, però.

☆☆☆☆ ½   (ottimo)
Genere: Rock
Reprise, 2008
in breve: entusiasmante rock & roll seminale 

Post più popolari