Rick Wright R.I.P.


Il 15 settembre 2008 ci ha lasciato anche Rick Wright. Tastierista dei migliori Pink Floyd, uomo schivo e "low profile", era impossibile non amarlo. Per il suono ipnotico, raga, del suo organo, per il sapore inconfondibile che ha dato ai migliori album della band, ma anche per le canzoni che ha scritto, poche ma di limpida e delicata bellezza: Remember A Day, Paintbox e una delle più belle canzoni dell'era psichedelica: Summer '68.
Il suo carattere lo aveva tenuto ai margini delle violente polemiche scoppiate fra i frontmen della band, Gilmour e Waters, ritirandosi a godere il mare delle isole greche, per tornare alle scene di recente per accompagnare il ritorno di David Gilmour di On An Island.
So long, Rick... stiamo rimanendo in pochi...

"Remember a day before today 
 A day when you were young. 
 Free to play alone with time 
 Evening never come. 
 Sing a song that can't be sung 
 Without the morning's kiss 
 Queen - you shall be it if you wish 
 Look for your king 
 Why can't we play today 
 Why can't we stay that way 

 Climb your favorite apple tree 
 Try to catch the sun 
 Hide from your little brother's gun 
 Dream yourself away 
 Why can't we reach the sun 
 Why can't we blow the years away 
 Blow away 
 Blow away 
 Remember 
 Remember "

Post più popolari